Programmazione

“Omicidio al Cairo” da Giovedì 22 a Domenica 25 h 17,00 e 21,15

Sullo sfondo della rivoluzione egiziana, un ufficiale di polizia indaga sull’omicidio di una donna. Ciò che sembra inizialmente essere il banale caso di omicidio di una prostituta, si trasforma in una questione complessa che coinvolge i più alti ranghi dell’elité del paese.Se qualcuno volesse avere le idee chiare sul quadro in cui si è svolto l’omicidio di Giulio Regeni
basterà vedere questo coraggioso film realizzato da un egiziano che vive nel nord-europa.
Il polar che fa da sfondo è solo un pretesto per denunciare la corruzione in cui versavano e versano i vari corpi dello stato
dalla polizia ai servizi segreti
Le copiose immaggini delle brutture della città mostrano ovunque degrado , perché tale è la condizione del paese
bello fuori marcio dentro.
Bravissimo il regista che ha saputo attraverso una trama incalzante con continui rovesci della situazione farci navigare
nei meandri oscuridella polizia egiziana e di corpi di sicurezza dello stato, proprio quando il regime di Mumbarak andava disfacendosi
Bisognava, con la primavera araba, cambiare tutto,  perchè tutto restasse come prima e la non-misteriosa morte di Guido ,avvenuta dopo
la cosiddetta primavera ,ce lo dimostra .