Film d'autore

“La Ragazza d’Autunno” da Giovedì 23 a 26 Genn. Settimana della Memoria SOLO h 17, 00

Prestare Attenzione ali ORARI

 

UN DRAMMA DALLA REGIA PERFETTA, CHE CONFERMA IL TALENTO DI KANTEMIR BALAGOV, GIOVANE MAESTRO DEL COLORE E DELLO SGUARDO.

 

Il film è sorprendente nei toni netti, nei colori, per lo più verde e rosso, maglioni verdi, pareti verdi, tappezzerie verdi; filmato con grandissima eleganza, eleganza che si colloca in una storia estremamente commovente in cui temi come la perdita, la maternità, l’utero in affitto, la solidarietà femminile e il reciproco odio, il tradimento o addirittura l’eutanasia sono così bene affrontati da sembrare un saggio umano e psicanalitico sulla guerra e le sue conseguenze.

Come faccia un uomo a capire, dirigere e rappresentare così bene i sentimenti femminili rimane un’incognita stupefacente che, già da sola, vale tutto il film per la sensibilità e l’empatia che dimostra.

Altra riflessione sulla produzione. Se Kantemir avesse abitato in Italia non avrebbe mai trovato un produttore così sofisticato e visionario per assencondare il suo progetto. Stiamo parlando del produttore Aleksandr Rodnyanskij che ringrazio personalmente per avere dato luce ad un progetto così intenso, utile, elegante e visionario nell’insegnare a capire le donne e rispettarle in un momento storico drammatico in cui vengono tagliate a pezzetti nel frigo o bruciate vive, novelle Giovanne d’Arco.